“Ricuciamo… le nostre Esistenze” Progetto del Circolo degli Artisti Fisieo



Un giorno questo strano momento di crisi sarà solo un ricordo, le paure e l’isolamento che ognuno avrà vissuto saranno solo storie da raccontare e le difficoltà che avremo affrontato saranno bellissime cicatrici sui nostri sguardi. Ma al momento siamo “dentro”.

Siamo dentro all’occhio del ciclone, dentro casa, dentro noi stessi ad affrontare paure e demoni, a cercare equilibri e compromessi che ci permettano non solo di sopravvivere ma anche di continuare a dare una mano. Perché siamo operatori del benessere.

Presto tutto passerà e ci sarà da ricostruire un nuovo modo di stare al mondo, ci sarà da ricucire un tessuto sociale che l’emergenza di un piccolissimo virus ha fatto a brandelli. Ma quando ci incontreremo avremo ognuno un pezzo in più, e la meravigliosa idea del Circolo degli Artisti FISieo è quella di portarsi dietro questo pezzo simbolicamente impresso su uno scampolo di stoffa.

Scampoli che saranno ricuciti insieme e formeranno qualcosa di fortemente simbolico ed emozionante. Quest’anno al XXXI Convegno nascerà qualcosa di veramente bello!

Ecco l’invito con le parole di Monica Borio e Valentina Dernini:

Vi invitiamo a partecipare a questa idea che nasce in un periodo tanto difficile, quanto surreale.

Stiamo tutti vivendo un momento che continua a privarci della gioia di stare insieme, di essere vicini, ma, poiché tutto è impermanente , anche questo momento passerà e ci ritroveremo assieme a “ricucire” le nostre esistenze.

La nostra proposta è di invitarvi a realizzare, in questo periodo di quarantena globale, un disegno (o una scritta, un soggetto astratto, ecc.) su un pezzo di stoffa; poi portatelo con voi (o affidatelo a qualcuno che lo consegni) al prossimo Convegno Nazionale di Ottobre: là, in quel momento, ci rivedremo e ci abbracceremo dopo tutto questo dolore. 

Sarà proprio là che noi ci occuperemo di cucire insieme tutti i vostri lavori e simbolicamente rendere “materiale” l’unione ritrovata.

Alcune indicazioni da tener presenti:

– utilizzate stoffa in cotone non troppo pesante (tipo scampoli di lenzuola o strofinacci da cucina)

– utilizzate pezzi della misura di un A4 (circa 21×30 cm.) di qualunque colore

– utilizzate la tecnica e i colori che desiderate.

Queste indicazioni di massima per rendere più omogenea la cucitura (sia nelle dimensioni che nel tipo di materiale), per il resto sentitevi totalmente liberi (che in questo periodo è un lusso!) di esprimere le vostre emozioni.

Non vediamo l’ora di rivedervi e insieme….

… “Ricuciremo le nostre esistenze!”

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *