In questa sezione sono riportati gli abstracts dei singoli interventi dei relatori del Convegno Nazionale FISieo 2017 secondo l’ordine di presentazione delle relazioni nel programma 

Abdominal diagnosis of the extraordinary vessels and treatment by finger polarityRelatore: Stephen Birch

Abdominal diagnosis is an important part of the practice of acupuncture in Japan. Dr Yoshio Manaka (1911-1989) developed a systematic way of diagnosing the extraordinary vessels by palpation of the abdominal wall.

For each pattern of diagnosis he developed treatment using his polarity agent treatment tools, the ‘ion-pumping cords’. Application of polarity using the fingers instead of the ion-pumping cords can produce similar changes of the reactions found by palpation of the abdomen and thus present shiatsu practitioners a simple and unique system that allows incorporation of the diagnosis and treatment of the extraordinary vessels into therapeutic sessions.

The lecture will briefly explore theories underlying abdominal diagnosis and explain the patterns of diagnosis and their treatment. Demonstrations will be made to illustrate the system.

 

Liberare la Forza: la Pressione maschile e quella femminile  –  Relatore: Daniele Giorcelli 

TEORIA

  1.     Cosa si intende per ” TIGRE” nella Tradizione e i due modi per relazionarsi ad essa
  1.     Perché la tigre “finisce in gabbia” e l’energia vitale “si addormenta”
  1.     Strategie Shiatsu per liberare la tigre e risvegliare l’energia vitale
  1. Conoscere e ispirarsi alle differenze tra l’energia maschile (Yang) e l’energia femminile (Yin) per risvegliare il KI

PRATICA

  1.       Una breve pratica preparatoria per l’attivazione energetica delle mani tratta dal BUDO WARAKU: AMATSU KANAGI
  1.     Prima pratica Shiatsu: la pressione femminile (LA CORDA)
  1.     Seconda pratica Shiatsu: la pressione maschile (IL DIAPASON)
  1.   Terza pratica Shiatsu: un kata di diagnosi/trattamento per espandere e liberare “LA TIGRE” e “RISVEGLIARE L’ENERGIA VITALE”: LA RIATTIVAZIONE DELLE GHIANDOLE ENDOCRINE
  1.    Conclusioni e Ringraziamenti

 

C’è una tigre nel corpo: dagli artigli alle anime eteree – Relatore: Elisabetta Anselmi

“C’è una tigre nel corpo”  e l’intervento si propone di  far amicizia con lei, osservandone il suo aspetto piu’ fisico, costituito dai suoi possenti muscoli e dai suoi artigli, i tendini, e da un aspetto più sottile, energetico quello dei meridiani e dei loro punti.

Non si tratta di descrivere le tavole anatomiche della catena muscolare posteriore ma, attraverso le immagini e il contatto, di prendere coscienza della potenza della sua struttura. Si tratta  di usare un punto di vista  che ci permetta di realizzare quanta forza è insita in questo sistema posteriore,  dato dalla stratificazione dei muscoli, dalle inserzioni multiple, dalla continuità delle varie parti paragonandola, ad esempio,  alla parte anteriore del corpo più fragile, vulnerabile. Infatti  nel mondo animale è spesso protetta dalla terra, nascosta, punto di debolezza, tanto che viene mostrata nella resa davanti all’avversario. E noi in fondo venendo da lì ne conserviamo la memoria.

 Poi viene affrontato l’aspetto più energetico del dorso. Gli approcci  possono essere davvero molti. Un approccio che ho trovato interessante è la possibilità di valutare Jing, Qi e Shen  utilizzando i punti dei meridiani energetici che passano in questa zona. Con gli hua tuo valutiamo e nutriamo il Jing, con i punti Ben Shu valutiamo e trattiamo le funzioni di organi e visceri, con i Ben Shen valutiamo e trattiamo gli Shen con VG riuniamo tutte le funzioni Yang del corpo

Dividendo in fasce orizzontali la schiena infatti possiamo ascoltare, attraverso la pressione, i  diversi aspetti energetici degli organi per poi passare al trattamento adeguato utilizzando sia i punti stessi che gli strumenti abituali,  posando  molta attenzione ad ammansire la tigre.

Il dorso della tigre nel metodo Namikoshi – dal corpo al Ki  – Relatori Marinella Salerno,  Giusy Santonastaso, Mary Leccisi, Alberto Giunta, Paola Frondoni

Dice un proverbio cinese: “Chi cavalca una tigre, non può scendere”.

L’immagine è molto incisiva, in quanto la tigre, per la sua particolare ferocia, è un animale prima di tutto da temere e quindi non è razionale il pensiero di poterla cavalcare, ma allo stesso modo non si può nemmeno pensare di poter scendere dalla sua groppa durante la corsa, perché sarebbe una situazione troppo pericolosa e il rischio di uscirne con gravi danni sarebbe troppo alto.

Spesso la vita degli uomini è tigre, tensione…che si manifesta nella schiena!

In generale nelle pratiche orientali, così come per lo Shiatsu la zona della schiena è una parte estremamente importante; a causa dello stile di vita sedentario dei nostri giorni, la troviamo spesso dolorante e contratta, anche per il troppo e scorretto movimento, per le tensioni e vizi posturali dettati dal lavoro e dalle emozioni.

Verranno presentate secondo lo stile Namikoshi alcune modalità di lavoro specifiche:

Un lavoro globale finalizzato allo scioglimento delle tensioni e al mantenimento della colonna eretta, flessibile e sciolta per favorire una buona circolazione energetica, sostenere la funzionalità del sistema nervoso e degli organi e ridare al corpo la naturale elasticità e potenza.

Il governatore nervoso visto dall’interno – Relatore Carlo Guglielmo

Nella pratica interiore di coltivazione del Qi il Dumai / Governatore Nervoso ricopre un ruolo fondamentale, perché è la prima via di conduzione dell’energia dal Dan Tian Inferiore (Hara) al Dan Tian superiore.

Si tratteranno i principi della sua apertura, le barriere presenti sul suo percorso, la relazione con il Renmai / Vaso di Governo e con il Dan Tian Inferiore. Sarà proposto un esercizio, Long You Gong, che aiuta a mobilizzare ed aprire il canale.

Una visione complementare, fondata sull’insegnamento daoista e sull’esperienza diretta, a quella che deriva da un intervento esterno sul canale.

Il trattamento di Vg – Relatore Attilio Somenzi

 

The Spine – the Gateway from the Physical to the Spiritual – Relatore Cliff Andrews

In this intensive advanced practical workshop Cliff will be sharing his experiences of the energetics of the spine in Shiatsu Energy-work both as the giver and as part of the receiver Ki Field.

The workshop will consist of two parts.

1. From the Hara to the Spine: The Spine as the Shiatsu practitioner (operator’s)  Centre 

The first theme is the spine as the centre of our energy that we can use in our Shiatsu technique. Building on the work of Pauline Sasaki we will explore with Cliff how using the spine as a centre in Shiatsu can be used as a way to access the Physical, Emotional, Mental and Spiritual aspects of the Ki Field, by filtering the information from the Field by use of the Dan Tiens.

2. Treating the Spine by resonance: Experiencing the Meridian resonances with the Back and Spine 

The second theme we will explore is how to treat the spine using the principle of resonance – working the back and spine as part of a holographic system. We will be working with direct ways to connect meridian resonances with symptoms in the back such as obstructions and weakness in the Ki in the back and spine of our receiver.

At the end of this workshop you will be able to:

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *